Blog

la Spa de “il Podere di Marfisa”: un efficace rimedio per combattere lo stress

By 28 Marzo 2019 No Comments

I ritmi della vita odierna sono davvero frenetici. Passiamo le giornate a correre da una parte all’altra, assillati dal timore di tardare o di non riuscire a fare tutto quello che abbiamo pianificato e le giornate di 24 ore sembrano non bastarci più.

La stessa storia si ripete giorno dopo giorno e non risparmia nessuno, che si tratti del dirigente d’azienda o della casalinga. Questa continua agitazione, sul lungo periodo, non può che generare un enorme, sconfinato stato di stress!

Diventato ormai il male dei nostri tempi, tanto da essere considerato una vera e propria patologia, lo stress ci provoca ansia, spossatezza e irritabilità, andando ad incarnare la nostra inespressa reazione alla montagna di stimoli ai quali ogni giorno siamo chiamati a rispondere.

Gli effetti dello stress quotidiano
Il nostro corpo è il primo a pagare le spese di questo stato psicologico di malessere, accusando l’uno dopo l’altro sintomi quali la tachicardia, l’eccessiva tensione muscolare, addirittura l’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue.

Per evitare che la situazione degeneri e la patologia da stress si aggravi, procurandoci problemi cardiaci o intestinali, alopecia o dolori muscolari seri, bisogna intervenire con decisione e interrompere questo vortice che ci sta risucchiando.

La prima cosa da fare è quella di dedicare un po’ di tempo a noi stessi. Fermiamoci un attimo e cerchiamo di ristabilire le priorità della nostra vita. Nel momento in cui ci rendiamo conto che gran parte dei nostri affanni sono generati da situazioni di poco conto, di interesse spesso irrilevante, abbiamo già fatto un grosso passo in avanti.

Il ripristino della scala delle priorità ci consentirà di comprendere che, fondamentalmente, per stare bene e fare stare bene chi abbiamo intorno dobbiamo volerci bene, dobbiamo ritagliarci del tempo da dedicare a noi stessi ed al nostro benessere.

E quale benessere più puro e immediato, quale gesto d’amore per il proprio corpo e la propria mente può essere più efficace di un soggiorno, anche breve, in una Spa?

La Spa del Podere di Marfisa per vincere lo stress
La Spa è un’oasi nel deserto. Si varca l’ingresso e ci si accorge subito di entrare in un mondo di relax e benessere, dove è possibile dimenticare tutto ciò che succede fuori. L’ambiente è caratterizzato dall’educato silenzio, dai suadenti profumi e dalle atmosfere seducenti, un insieme di elementi che faranno da cornice ad un’esperienza sensoriale intensa e benefica.

La prima regola da seguire se vogliamo che l’oasi sia salvifica come speriamo è quella di fermarci. Non possiamo portare con noi i problemi, i dubbi, le domande che ci assillano nella quotidianità. Se non riusciamo a tagliare il mondo fuori dalla porta della Spa, allora è il caso di non entrarci affatto.

L’atmosfera della Spa è rilassante, profumata. Gli ospiti rispettano un educato silenzio e si intrattengono nelle vasche termali ad ascoltare il rumore dell’acqua che scorre. Ma soprattutto ad ascoltare sé stessi. L’essenza della Spa è proprio questa: ascoltare i propri sensi e le proprie emozioni, dedicarsi completamente al proprio corpo e all’esperienza del benessere sensoriale. Tutto il resto non conta. Non esiste.

 

Il percorso benessere – relax e salute
Il percorso benessere inizia con la preparazione, della mente come del corpo, che precede l’ingresso all’area termale. Una doccia tiepida, la detersione del viso da ogni traccia di trucco, la rimozione di eventuali lenti a contatto e gioielli. La sauna finlandese è un bagno di calore che consente di rilassarsi, disintossicarsi, eliminare la cellulite e pulire la pelle in profondità.

Nella sauna il calore può raggiungere temperature fino ai 100 °C, ma grazie alla bassa umidità (20-30%) si trasforma in un piacevole abbraccio che rilassa la muscolatura e favorisce la depurazione dell’organismo.

Usciti dalla sauna ci si può accomodare nella doccia emozionale dove l’energia positiva dell’acqua viene sublimata dalla presenza di altri fattori. Aromi e colori concorrono infatti a rendere il momento della doccia una pratica rigenerante contro lo stress accumulato nel corso della giornata.

L’immediata vasodilatazione e l’impennata del metabolismo costituiscono i primi benefici effetti della sauna, che favorisce la circolazione sanguigna ed il rilassamento muscolare, sciogliendo, letteralmente lo stato d’ansia. Il notevole quantitativo di tossine espulse con la sudorazione incide sulla salute della pelle e dell’apparato respiratorio; la depurazione dell’organismo, inoltre, potenzia le difese immunitarie.

Dopo la sauna si procede col bagno turco, che differisce dal primo per l’elevato livello di umidità che lo caratterizza. In un ambiente chiuso, con la temperatura che oscilla tra i 40 ed i 60 gradi e l’umidità che tocca il 100%, si continua ad espellere tossine mediante l’intensa sudorazione.

Il tempo da trascorrere nel bagno turco è maggiore di quello dedicato alla sauna, toccando almeno i 30 minuti prima di essere intervallato da un rapido bagno di reazione in acqua fredda. Questa alternanza di caldo e freddo può essere ripetuta per diverse volte, facendo attenzione, almeno all’inizio, a non trattenersi troppo a lungo in acqua fredda. Dopo questo trattamento altamente depurativo, la pelle appare pulita in profondità, elastica e luminosa. Il corpo è altamente recettivo ai successivi trattamenti e preparato a ricevere il massimo beneficio da creme e massaggi.

Questo è il momento migliore per godersi un massaggio rilassante e rigenerante, eseguito da mani sapienti e con l’ausilio di oli preziosi e profumati. un massaggio ben fatto completa l’azione distensiva della sauna, sciogliendo definitivamente le tensioni muscolari e le rigidità dovute allo stress accumulato.

Completato il percorso con una tisana alle erbe dai miracolosi effetti corroboranti, che dovrà aiutarci anche a reintegrare i sali minerali perduti col sudore, possiamo dire di aver terminato l’esperienza paradisiaca della Spa e di essere pronti e con le energie sufficienti per tornare nella bolgia della quotidianità.

socialmanager

About socialmanager

Leave a Reply